Le nostre attività

La Divisione Modelli e Tecnologie per la riduzione degli impatti antropici e dei rischi naturali, contribuisce alla competitività e allo sviluppo sostenibile del Paese attraverso attività di ricerca, di sviluppo tecnologico e a supporto della Pubblica Amministrazione, delle imprese e dei cittadini. Garantisce il supporto nella valutazione di politiche, piani e strategie per l’adattamento e la mitigazione dei rischi derivanti da cause naturali, soprattutto quello sismico, e antropiche con particolare riferimento ai cambiamenti climatici, agli eventi estremi e alla qualità dell’aria.

Tematiche di ricerca

In evidenza

Gabriele Zanini è stato intervistato il 4 maggio su RAI Scuola - Galileo, dove ha presentato i modelli di valutazione e previsione dell'inquinamento atmosferico sviluppati da ENEA.

Attualità, News

ENEA ha partecipato all'evento di due giornate dal titolo “Aria&Salute – Il futuro della Ricerca e l’Innovazione Sostenibile”, tenuto il 29-30 Novembre 2017 presso l’Università di Milano-Bicocc

Attualità, News

Una city car “antismog” ibrida (elettrico + idrogeno), un innovativo sistema di previsione degli inquinanti atmosferici e mini-centrali solari sono alcune delle tecnologie che l’ENEA porterà alla f

Attualità, News

Dall'11 al 22 ottobre, la concentrazione di polveri sottili (PM10) ha superato i limiti di legge in quasi tutta la Pianura Padana.

Attualità, News

Lunedì 9 ottobre 2017 alle 10.20, Mihaela Mircea del laboratorio INAT terrà un intervento al convegno H

Risultati, News

Il Report sulla qualità dell’aria, realizzato dalla Fondazione per lo Sviluppo Sostenibile, in collaborazione con ENEA e in partnership con il Gruppo Ferrovie dello Stato Italiane, verrà presentato

Risultati, News
antisismico_fibra_naturale

Gli eventi sismici che hanno colpito il nostro Paese negli ultimi tempi hanno messo in luce la grande vulnerabilità del patrimonio edilizio, evidenziando come anche elementi senza funzione struttur

Risultati, News
11 Gennaio 2017

L’ENEA ha recentemente brevettato, insieme a “La Sapienza” Università di Roma, una “struttura multifunzionale a carattere ambientale e di arredo per il contenimento di biomasse”, grazie ad un proge

Risultati, News
22 Settembre 2016

Il lavoro che la Soprintendenza Pompei ha affidato all’ENEA punta a realizzare un modello di analisi sperimentale e monitoraggio che potrà essere applicato ad altre domus nell’ottica di una manuten

Attualità, News
1 Luglio 2016

Favorire un confronto multidisciplinare fra istituzioni, operatori, esperti e amministrazioni locali sul contributo che telerilevamento e analisi ambientale e territoriale possono dare nelle aree p

Resoconti, News